AICC Home Attività 2011    Le principali iniziative culturali
   promosse dalla Delegazione Torinese
   dalla sua fondazione ad oggi.
Indietro  Archivio                Sulle orme degli Albigesi                                 
Francia del Sud 2016





PROGRAMMA DEL VIAGGIO


SULLE ORME DEGLI ALBIGESI
Francia del Sud
2 - 5 giugno 2016



Tra i secoli XII-XIII nella Francia del Sud si diffuse la setta dei Catari, un movimento basato sulla dottrina religiosa del manicheismo e sulla convinzione che lo spirito puro ascenda direttamente alla divinità. I signori di Provenza ed il conte di Tolosa (ed anche alcuni ecclesiastici come i vescovi di Tolosa, Carcassonne, Narbona), permisero che i Catari predicassero nei villaggi della Linguadoca, prevalentemente nella regione di Albi (da cui originò il nome "Albigesi"). Questi eretici, che si contrapposero alla Chiesa ufficiale, difesero ad oltranza la loro concezione di purezza morale, rifiutando la guerra, la proprietà privata, il matrimonio e ignorando l'inferno e i sacramenti, senza temere i rischi cui andavano incontro. Nel 1208, per estirpare il catarismo dai territori della Linguadoca, fu bandita da papa Innocenzo III la crociata contro gli Albigesi, che ebbe luogo tra il 1209 e il 1229.

Nella patria dei trovatori e della lingua d'Oc, ripercorriamo i territori della Linguadoca, Provenza e Midi-Pirenei dove si trovano le tracce di questi eretici indomabili.




PROGRAMMA:

1° giorno: giovedì 2 giugno - Torino – Carcassonne

Partenza in pullman Gran Turismo da Torino verso la Languedoc-Roussillon. Pranzo libero in autogrill. Arrivo a Carcassonne, uno dei grandi presidi dell'ideologia dei catari, che qui si diffuse soprattutto nell'XI secolo, all'epoca dei conti di Trencavel.



   visualizza la mappa





Nel XIII secolo, questo fulcro della geografia eretica catara venne annesso al regno di Francia e trasformato in una fortezza militare. La cittadella, con 52 torri e due cinte murarie, subì un notevole intervento di restauro nel XIX secolo, firmato da Eugène Viollet-le-Duc.

   
   
   

Passeggiata lungo le "Lices", il largo spazio tra le due cinte murarie concentriche lunghe 3 km che seguono il tracciato delle antiche mura di origine romana. Sistemazione in albergo a Carcassonne, cena e pernottamento.

   



2° giorno: venerdì 3 giugno - Carcassonne

Colazione. Visita della città fortificata medievale di Carcassonne, dichiarata dall'Unesco Patrimonio mondiale dell'Umanità, dove si ergono il castello comitale (Chateau Comtal) e la chiesa di St-Nazaire.

   visualizza la mappa



   

Il castello sorge sul lato occidentale del borgo, preceduto da un barbacane circolare e dal fossato. Eretto nel secolo XII, è un possente quadrilatero attorno al cortile d'onore e munito di nove torri.

   

La cattedrale di St-Nazaire, realizzata in stile romanico-gotico fra i secoli XIII-XIV, contiene la pietra tombale di Simon de Montfort (al comando della crociata contro gli Albigesi dal 1209 al 1218) e la cosiddetta "Pietra dell'Assedio", bassorilievo raffigurante l'assedio dei crociati alla città di Tolosa del 1218.



   

   


3° giorno: sabato 4 giugno - Tolosa – Albi

Colazione. Tolosa ospita testimonianze delle due fedi in lotta.

   visualizza la mappa



   

La basilica di San Saturnino, iniziata nel 1080 e terminata nel 1350, custodisce i sarcofagi dei conti di Tolosa, che, insieme ai loro vassalli, sostenevano i catari.

   

La cattedrale di St-Etienne che iniziò ad essere edificata durante il primo assedio della città nel 1209, presenta in una chiave di volta la croce occitana (stemma dei conti di Tolosa), oggi utilizzata per rappresentare la cultura occitana. A causa del modo violento in cui venne interrotta la costruzione per il protrarsi della crociata, il risultato è un miscuglio di stili gotici e romanici, dovuti a interventi diversi nel tempo.

   
   

Il convento dei "Jacobins" è stato costruito tra i secoli XIII-XIV, in seguito alla necessità di ospitare l'ordine religioso dei Frati Predicatori, nato in questa città nel 1215, che aveva lo scopo di difendere la Chiesa dagli attacchi degli eretici e di organizzare l'Inquisizione. In seguito i Frati Predicatori verranno comunemente chiamati "Domenicani", in onore del fondatore san Domenico di Guzmán. All'interno della chiesa si trova la tomba di san Tommaso d'Aquino, frate domenicano, teologo e filosofo che ha profondamente influenzato l'epoca medievale. Pranzo in ristorante.

   
   


   

Trasferimento ad Albi, fulcro del movimento ereticale dei Catari tra i secoli XII-XIII, per la visita della cattedrale gotica di Ste-Cécile, costruzione in mattoni rossi con l'aspetto di una fortezza medievale, serrata da contrafforti semicircolari e coronata dal giro di ronda e da torri cilindriche: simbolo della vittoria della cristianità sull'eresia catara.

   visualizza la mappa

   
   




Rientro a Tolosa, cena e pernottamento.




4° giorno: domenica 5 giugno - Avignone – Torino

Colazione. Partenza per Avignone, importante centro del movimento cataro. Visita del Palazzo dei Papi, grande complesso eretto nel secolo XIV, in circa 30 anni, sotto il pontificato di tre papi (Benedetto XII, Clemente VI, Innocenzo VI).

   visualizza la mappa





   
   

Pranzo libero in autogrill. Arrivo in serata a Torino.



QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE

Minimo 30 partecipanti € 775,00

Minimo 20 partecipanti € 865,00


La quota comprende:
  • Trasporto in pullman G.T. per le località indicate
  • Visite con guida come da programma con ingressi a pagamento inclusi
  • Sistemazione in hotel di 3 stelle, in camere a due letti con servizi privati
  • Trattamento di pensione completa dalla cena del 1° giorno alla colazione dell'ultimo giorno
  • Accompagnatore Effatà Tour
  • Assicurazione spese mediche/bagaglio (dettagli sul sito http://tour.effata.it/)

La quota non comprende:

  • Le bevande ai pasti
  • Ingressi ed escursioni non indicati in programma
  • Tutto quanto non indicato alla voce "la quota comprende".

Supplemento camera singola     € 160,00



ASSICURAZIONI

È possibile stipulare con Europ Assistance un'assicurazione facoltativa che copra le spese di annullamento del programma per cause od eventi oggettivamente documentabili ed imprevedibili al momento della prenotazione, che colpiscano l'Assicurato, un suo familiare o il contitolare dell'azienda/studio associato.
L'assicurazione deve essere richiesta tassativamente al momento della prenotazione e regolata insieme al pagamento del saldo. Non è consentito stipulare l'assicurazione contro le spese di annullamento in momenti successivi alla sottoscrizione del contratto o essendo a conoscenza di cause che potrebbero comportare l'annullamento del viaggio. L'assicurazione contro le spese di annullamento può essere stipulata unicamente per i residenti in Italia.
Il costo dell'assicurazione annullamento è il 4,8% della quota di partecipazione (con l'aggiunta di eventuali supplementi).



SCADENZA ISCRIZIONI:    

15 marzo 2016



PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI:

Effatà Tour: via Tre Denti 1
10060 Cantalupa (TO)
Referenti: Paolo Pellegrino, Luca Merlat
tel: 0121353452
fax: 0121353839
e-mail: tour@effata.it









Indietro  Archivio                
Sulle orme degli Albigesi                                 
Francia del Sud 2016

© 2016 Davide Canavero - webmaster@aicc-to.it